giovedì 15 settembre 2022

Nuova Ford Mustang 2023

Nuova Ford Mustang migliora nello stile e nelle prestazioni proponendo un’esperienza digitale senza precedenti




  • Oltre a prestazioni più elevate con una migliorata capacità di guida in pista, nuova Mustang, coupé e cabrio, offre uno stile aspirazionale, abbinato a un’esperienza digitale rivoluzionaria

 

  • Il cockpit digitale immersivo, che propone un’esperienza di guida ritagliata sul conducente, dispone di doppio display personalizzabile, connettività e intrattenimento SYNC 4, display 3D Track Apps, aggiornabile con il Ford Power-Up

 

  • Mustang prepara il ritorno al mondo del motorsport con Mustang Dark Horse, la versione che naturalmente più di tutte ha una spiccata vocazione per la pista, grazie alle sospensioni, all’aerodinamica e a un V8 da 5,0 litri migliorati

 

COLONIA, Germania, 15 settembre 2022 - Ford ha presentato oggi la nuova Mustang1 , versione della coupé sportiva più venduta al mondo, che si propone al pubblico con un cockpit digitale completamente ridisegnato, un nuovo motore V8 e uno stile più spigoloso che la eleva a Mustang più divertente da guidare in tutta la storia dell’iconica pony car.

 

 Investire nella nuova generazione di Mustang, in un momento in cui molti dei nostri concorrenti stanno abbandonando il settore dei veicoli a combustione interna, la dice lunga sui nostri piani “, ha dichiarato Jim Farley, CEO di Ford Motor Company. “ Ford sta accelerando il piano di crescita per i veicoli a motorizzazione temica, implementando la tecnologia connessa e opzioni ibride per i nostri modelli più noti e profittevoli. Tutto converge nella famiglia Ford Blue, dedicata alla gamma termica, che si affianca a quella elettrica per la quale saranno investiti 50 miliardi di dollari, entro il 2026”.

 

Nei suoi 58 anni di produzione continua, Mustang ha avuto un impatto sul mercato che supera abbondantemente 10 milioni di auto vendute. Ha fatto migliaia di apparizioni in film, televisione, musica e videogiochi ed è il veicolo più amato al mondo per i fan su Facebook. 

 

Non solo i social: anche il resto del mondo ama Mustang. Dall'introduzione dell’ultima versione nel 2014, la pony car si è aggiudicata, ogni anno, il titolo di coupé sportiva più venduta al mondo.

 

Prestazioni atletiche ed emozionali

 

Le nuove versioni coupé e cabrio portano “l’atleticità” di Mustang a nuovi livelli, con hardware, software e tuning aggiornati, oltre a un nuovo motore V8 da 5,0 litri di quarta generazione che offre risposta e prestazioni ancora più elevati. 

 

Questa è la Mustang più atletica e sicura da guidare ”, ha dichiarato Ed Krenz, Chief Engineer di Mustang. “ Sia con cambio manuale sia automatico, grazie alle modalità di guida combinate con le regolazioni digitali del motore, delle sospensioni e dello sterzo, siamo ora in grado di offrire ai conducenti prestazioni massime ovunque, in strada e in pista ”.

Mustang GT è dotata di un nuovo sistema di aspirazione a doppio ingresso con doppio corpo farfallato, che riduce al minimo le perdite e consente portate più elevate.

Fino a sei modalità di guida interattive e personalizzabili ottimizzano le prestazioni in diverse condizioni di guida: Normal, Sport, Slippery, Drag, Track 2 e un’impostazione personalizzabile con più profili disponibili, progettati in base alle preferenze dei singoli conducenti.

La reattività di guida è stata migliorata grazie alla riduzione del gioco tra volante e pneumatico, mentre un rapporto di sterzata più rapido migliora la dinamica in curva della nuova Mustang.

Per conservare il picco di coppia durante il cambio di marcia, la tecnologia Rev-matching, di serie sulla GT, mantiene i giri del motore quando la frizione è innestata, offrendo ancora più precisione e raffinatezza alla Mustang più adatta alla pista di tutti i tempi.

Per la GT è possibile scegliere tra il cambio automatico Ford a 10 rapporti e il cambio manuale a sei rapporti. Il Performance Pack di serie comprende cerchi in lega da 19 pollici, un differenziale sportivo a slittamento limitato per una maggiore trazione, freni Brembo da 19 pollici e uno scarico a valvole attive che emette un suono del motore regolabile in base allo scenario di guida. Le sospensioni attive MagneRide® 3 , disponibili come optional, monitorano le condizioni mille volte al secondo e utilizzano un fluido controllato elettronicamente per adeguare la resistenza allo smorzamento alle condizioni della strada.

 

Esperienze digitali coinvolgenti

 

Il design esterno della Mustang di settima generazione, che combina il meglio del passato, del presente e del futuro dell’iconica pony car americana, nasconde l’abitacolo tecnologicamente più avanzato di sempre, con un’esperienza di guida ritagliata sul conducente.

 

Dietro al nuovo volante, più spesso e a fondo piatto, si trova un quadro strumenti digitale da 12,4 pollici, che può essere personalizzato per visualizzare diversi scenari. Per questa versione sono stati messi a punto nuovi display personalizzabili, a seconda dalla modalità di guida.

Stiamo sfruttando ogni pixel ”, ha dichiarato Craig Sandvig, Interaction Design Manager di Ford Mustang. “ Possiamo essere creativi anche solo mostrando le informazioni di guida necessarie e dando la possibilità di selezionare la colorazione dello schermo, in base ai classici indicatori Mustang oppure proporre un layout più semplice, in cui vengono visualizzati solo i dettagli principali”.

Questo quadro strumenti digitale confluisce senza soluzione di continuità nello schermo dove si trova il SYNC 4 da 13,2 pollici 4 , dietro lo stesso pezzo di vetro integrato, inclinato verso il guidatore. Il posizionamento ergonomico di questi schermi fornisce informazioni visive chiare e comandi facili da raggiungere: tutto questo crea un’esperienza digitale coinvolgente per chi si trova al volante.

Il quadro strumenti e l’ambiente interno personalizzabile, si avviano in colori rame e scuri, un tema simile utilizzato per Mustang Mach-E, e possono essere interamente configurati dall'utente. I display dei quadri strumenti e l’illuminazione interna possono essere regolati nelle tonalità scelte dal cliente, mentre i quadri strumenti si adattano alla modalità di guida selezionata. Quando si scelgono le impostazioni personalizzate della modalità di guida, sulla barra centrale viene visualizzata una schermata che ritrae l’assetto dell'auto utilizzando il software Unreal Engine 3D, capace di produrre un rendering in tempo reale. Interagendo con il touchscreen è possibile regolare le impostazioni del veicolo e scorrere la grafica per ruotare virtualmente l'auto.

 Conoscevamo i gusti dei clienti e abbiamo progettato la Mustang più digitale di sempre, mantenendo un’impostazione in grado di garantire la massima esperienza di guida per il conducente”, ha dichiarato Ricardo Garcia, Ford Interior Design Manager. " Ricerche condotte tra i Millenials, i Gen-Z e i guidatori tradizionali di Mustang hanno confermato che la scelta di eliminare alcuni pulsanti fisici, come quelli della radio e del controllo del clima, e la loro integrazione in un display digitale è stata molto apprezzata".

Con un abitacolo incentrato interamente sul conducente, l’auto si arricchisce di un nuovo motivo di venature per gli interni, sviluppato appositamente per il marchio. All’interno, sedili e volante in pelle si abbinano a plastiche morbide al tatto sul pannello strumenti e sulle portiere.

La console centrale incorpora un pad per la ricarica wireless del telefono cellulare grazie allo spazio aggiuntivo garantito dall’eliminazione dei pulsanti fisici e dallo spostamento delle principali funzioni all’interno del touchscreen digitale.

Il sistema SYNC 4 di Ford è completamente compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, 5 e si integra perfettamente con l’app FordPass. 6 Come il SUV 100% elettrico Mustang Mach-E, anche nuova Mustang è dotata della funzione di aggiornamento wireless Ford Power-Up.

Le porte USB installate nella parte superiore del cockpit sono comodamente posizionate per accogliere dispositivi per la ripresa da pista, evitando che i fili si disperdano nell'abitacolo.

Il sistema audio B&O 7 di ultima generazione offre un audio nitido attraverso 12 altoparlanti e un subwoofer e comprende l’uso della tecnologia Electronic Sound Enhancement di Ford per amplificare i suoni del motore direttamente nell’abitacolo.

 

 

Design più moderno e accattivante con dettagli iconici di Mustang

La settima generazione aggiunge un tocco di modernità a un design ispirato al passato, per rivolgersi a una più ampia fascia di clienti.

La linea bassa e orizzontale che attraversa la parte anteriore del caratteristico cofano a tre sezioni si allinea con i nuovi fari a LED per creare un frontale di maggiore impatto, influenzato dal design originale degli anni '60 e ottimizzato per la protezione dei pedoni. Anche la linea del tetto slanciata, l’assetto scattante e lo sbalzo posteriore accorciato sono fedeli alle proporzioni autentiche della prima generazione, mentre i fianchi posteriori allargati sottolineano la potenza delle ruote, in pieno stile Mustang.

Nella parte posteriore, un ponte allungato ospita una nuova e spigolosa illuminazione tri-bar e un diffusore ridisegnato per migliorare l’equilibrio aerodinamico.

Per la prima volta, i clienti possono scegliere il look più adatto alla propria personalità poiché ogni modello della nuova linea Mustang ha un frontale unico e distintivo. La GT, il cuore del marchio Mustang, è caratterizzata da aperture della griglia più grandi, progettate per consentire un maggiore flusso d'aria, che consente l’aumento della potenza e delle prestazioni. L’aerodinamica dell’auto è stata ulteriormente ottimizzata con l’aggiunta di nuove prese d’aria sul cofano e di uno splitter anteriore ridisegnato.

La GT ha spunti stilistici unici che mantengono la promessa di Mustang Performance ”, ha dichiarato Christopher Walter, Design Manager di Mustang. “La nuova Mustang è più definita e spigolosa nelle linee e si ispira alla classica robustezza e all’intramontabilità della famiglia Mustang”.

La versione cabrio continua la sua tradizione offrendo la massima libertà all’aria aperta. Completamente foderato e isolato, il tetto in tessuto si apre e si chiude con un semplice gesto, grazie alla chiusura centrale con maniglia unica. Il design compatto del tetto e le sospensioni posteriori indipendenti contribuiscono a creare un notevole spazio nel bagagliaio, in grado di ospitare fino a due sacche da golf.

Nuova Mustang viene lanciata con 12 colori differenti, tra cui tre nuove tonalità: l’accattivante Blue Ember e il Vapor Blue. I clienti possono anche scegliere tra le opzioni di colore delle pinze dei freni Brembo nere o rosse, tutte caratterizzate dal logo Mustang, oltre a due nuovi design di cerchi in lega da 19 pollici.

Più funzioni di sicurezza e maggiore tecnologia

Come il SUV Mustang Mach-E, le versioni coupé e cabrio di questa settima generazione sono dotate di innovative funzioni di assistenza alla guida Ford, tra cui lo Speed Sign Recognition per il riconoscimento dei cartelli con limiti  di velocità, l’Intelligent Adptive Cruise Control con funzione Stop & Go, il Lane Centring Assist, l’Evasive Steer Assist e il Reverse Brake Assist. 8 Un’altra caratteristica fondamentale è l’Active Pothole Mitigation, che monitora costantemente gli input di sospensioni, telaio, sterzo e frenata e regola, di conseguenza, la risposta delle sospensioni. Novità assolute per la Mustang è lo Stolen Vehicle Services 9 - una funzione del FordPass 6 che fornisce assistenza 24 ore su 24 in caso di furto.

I proprietari possono rimanere in contatto con la loro auto tramite l’app FordPass anche a distanza, utilizzando funzioni remote come l’avviamento e l’arresto del veicolo, l’apertura e la chiusura delle portiere, la programmazione di un orario di avviamento, la geo-localizzazione del veicolo e il controllo dello stato di salute del veicolo. 10 L'app FordPass mette prontamente a disposizione degli utenti importanti informazioni sul veicolo, tra cui i livelli di carburante e olio, la cronologia degli interventi e le informazioni sulla garanzia.

 

Nuova Mustang Dark Horse: prestazioni definitive anche in pista

Al fianco della nuova Mustang GT debutta la nuova Mustang Dark Horse, il risultato dell’innovazione e dell’impegno del brand nel motorsport e massima espressione delle performance.

Mustang Dark Horse è stata sviluppata sul carattere atletico, sul design slanciato e sulle esperienze digitali della nuova generazione per diventare la Mustang più evoluta e precisa di sempre per l’utilizzo anche in pista.

 Siamo partiti dalla nuova Mustang, dalle straordinarie prestazioni del nostro nuovo V8 5.0 e abbiamo aggiunto potenza, elaborato aerodinamica, gomme, sterzo e sviluppato un cockpit interattivo per creare una Mustang che va oltre qualsiasi altra Mustang V8 5.0 sviluppata in precedenza ”, ha dichiarato Krenz.

Il cuore della nuova Mustang Dark Horse è una versione potenziata del motore V8 di quarta generazione, dotato di nuovi alberi a camme e di una specifica calibrazione Dark Horse. Il nuovo design dell’aspirazione si avvale di un doppio corpo farfallato per l’immissione nel motore di un volume d’aria due volte superiore, per le massime prestazioni. La Dark Horse è dotata di trasmissione a 6 rapporti TREMEC e di un pomello del cambio in titanio stampato in 3D disponibile esclusivamente per questo modello. Mustang Dark Horse può essere scelta anche con trasmissione automatica con alette al volante.

Mustang Dark Horse è dotata di serie del Performance Pack, che permette di svilupparne al massimo il carattere da pista e include diverse soluzioni per una gestione avanzata del raffreddamento per l’utilizzo prolungato ad alti regimi. Tra queste, un radiatore dell’olio aggiuntivo, il raffreddamento dell’olio della trasmissione per le versioni automatiche, un radiatore in alluminio più leggero e con maggiore capacità di estrazione del calore, ventole più potenti per migliorare resistenza e recupero e un sistema di raffreddamento dell’asse posteriore. Il differenziale a slittamento limitato Torsen massimizza la trazione per l’accelerazione e migliora il bilanciamento della potenza in curva.

Il pacchetto include, inoltre, una calibrazione speciale del telaio, barre antirollio posteriori maggiorate, ammortizzatori anteriori rinforzati, pinze Brembo anteriori a ponte fisso con dischi maggiorati, barra duomi anteriore, barra di irrigidimento posteriore con tiranti, pneumatici a sezione differenziata (19 x 9” ant.,19 x 9.5” post.), gomme Pirelli P Zero PZ4. Le sospensioni attive MagneRide®3 sono di serie per gestire le straordinarie prestazioni sia in pista, sia su strada.

Il controllo elettronico dei freni per il drifting2 porta in pista una nuova dimensione tecnologica, sviluppando al massimo le potenzialità della Mustang mantenendo l’estetica e la funzionalità di un tradizionale freno a mano meccanico. Il freno a mano elettronico ad alte prestazioni è stato sviluppato per garantire ai piloti più esperti un sistema di controllo adatto alle competizioni, ma allo stesso tempo permette a chi si avvicina per la prima volta al mondo del drift di imparare e perfezionarne le tecniche.

Mustang Dark Horse si distingue, inoltre, per una serie di elementi estetici che ribadiscono il suo posizionamento al vertice tra le Mustang di settima generazione e che ne migliorano ulteriormente le capacità in pista.

 Non è solo un nuovo nome, è molto di più. La Dark Horse porta a bordo della Mustang un nuovo linguaggio di design sviluppato per rappresentare un connubio perfetto tra prestazioni ed estetica sia in pista, sia in strada”, ha dichiarato Joel Piaskowski, Global Director, Ford Design. “ Le modifiche visuali, sia all’interno sia all’esterno, comunicano immediatamente il carattere prestazionale della Dark Horse. Gli upgrade alla meccanica rinforzano l’obiettivo della Mustang Dark Horse, garantendo al guidatore una precisione e una sinergia con l’auto ancora maggiori.

Sulla parte anteriore, un’audace ombreggiatura grafica avvolge i fari LED dalla sfumatura scura e si raccorda a una speciale griglia a fori trapezoidali in nero lucido e alla parte inferiore del paraurti, sul quale spiccano delle “zanne”, anch’esse in nero lucido. Le minigonne laterali, lo spoiler posteriore, l’estrattore dal design racing e lo scarico brunito con quattro terminali comunicano anche sul piano estetico e il carattere da pista della Mustang Dark Horse.

I tradizionali badge Mustang lasciano il posto al nuovo logo Mustang Dark Horse su passaruota, portellone e soglie battitacco, mentre il celebre pony resta sul frontale in un’inedita versione “Dark Tarnish”, scurita e anodizzata. All’interno, i badge Mustang Dark Horse trovano posto sul pannello strumenti e sui display digitali, accompagnati dal numero di chassis.

 

 Per la prima volta nella storia della Mustang abbiamo un cavallo al galoppo rivolto in avanti”, ha aggiunto Piaskowski. “ È aggressivo e oscuro: emerge dalle ombre determinato alla vittoria ”.

 

Mustang Dark Horse vanta una vernice metallizzata esclusiva “Blue Ember”: una tinta fredda e scura che diffonde un bagliore caldo quando incontra la luce, a sottolineare il tono e il carattere dell’auto. Una scelta di grafiche, adesive o verniciate, offre una possibilità di personalizzazione dal tetto al cofano con diversi stili e colori. Il pacchetto opzionale Appearance Pack include le pinze Brembo in tinta Notorious Blue con logo nel più chiaro Grabber Blue.

 

All’interno, un volante racing più spesso e con squadratura inferiore incorpora le alette del cambio anodizzate e un pulsante di selezione delle modalità di guida raggiungibile con il pollice. Il volante è arricchito da impunture Indigo Blue, che risaltano sulla finitura scamosciata. Alle sue spalle, un cluster digitale da 12,4” con schermate personalizzabili e visualizzazioni variabili a seconda della modalità di guida selezionata.

Le cuciture blu spiccano anche su pannelli porta, sedili, cuffia del cambio e console centrale, raccordandosi visivamente ad altri elementi blu come le cinture di sicurezza, caratterizzando ulteriormente l’atmosfera esclusiva dell’abitacolo. Il look interno può essere completato con il Dark Horse Appearance Pack, che aggiunge sedili traforati in tonalità Deep Indigo Blue. 

 

Dettagli interni come bocchette, profili e cornici sono in finitura Black Alley, un nero lucido metallico che si sostituisce alle più tradizionali sfumature metalliche delle altre versioni Mustang. La console centrale per le versioni manuali ospita la leva del cambio a 6 marce TREMEC in titanio con finitura blu anodizzata, sviluppata con uno speciale design interno che le permette di non trattenere il calore.

Mustang Dark Horse è dotata del più recente impianto B&O7, per un’audio cristallino prodotto da 12 diffusori e dal subwoofer.

Mustang Dark Horse guida il ritorno del brand nel mondo del motorsport globale

L'introduzione della Mustang Dark Horse getta le basi per le future pony car che gareggeranno a livello mondiale in diverse competizioni, tra cui la GT3, la GT4 e la Nascar.

 Stiamo portando la nuova Mustang nel mondo delle competizioni e il nome stesso Mustang Dark Horse è perfetto per introdurre quest’auto ”, ha dichiarato Mark Rushbrook, Global Director, Ford Performance Motorsports. “È in corso lo sviluppo del nostro programma di gara e siamo convinti di avere a disposizione l'auto giusta per vincere”.

Mustang Dark Horse S è costruita in modo esclusivo per gli sport motoristici, versione ridotta del veicolo di serie Dark Horse omologato per la strada. Tutte le parti non essenziali e le finiture sono state rimosse: all’interno è presente una gabbia di sicurezza completa certificata FIA, reti di sicurezza, un sedile da corsa con cinture di sicurezza e un volante da corsa con sgancio rapido. Altri elementi di sicurezza sono i sezionatori elettrici e il sistema antincendio.

A partire dalla 24 Ore di Daytona nel 2024, Ford tornerà a gareggiare nella GT3 con nuova Mustang GT3 IMSA, versione che sarà disponibile anche per il mercato. Creata da Ford Performance e Multimatic e alimentata da un motore V8 da 5,4 litri, Mustang GT3 offrirà alla clientela globale tutto il potenziale che una Mustang può esprimere nelle gare di endurance.

Al debutto, nella stagione 2023, anche una nuova Mustang GT4, anch’essa disponibile sul mercato. La versione si prepara a partecipare alle classi GT4 globali di IMSA, SRO e FIA GT. La prossima stagione, inoltre, una nuova declinazione della Mustang arriverà nella serie Australian Supercars, mentre per i prossimi anni sono previste versioni di nuova concezione per la Nascar Cup e le gare NHRA Factory X.

# # #

 

Note

1 Mustang 5.0 litri V8 emissioni di CO2 260-275 g/km e consumi 11,1-11,8 l/100 km nel ciclo WLTP. Le gamme di emissioni di CO2 e di efficienza del carburante possono variare a seconda delle varianti del veicolo offerte dai singoli mercati. I dati relativi all'efficienza del carburante e alle emissioni di CO2 ufficialmente omologati saranno pubblicati in prossimità della data di commercializzazione.

I consumi dichiarati WLTP, le emissioni di CO2 e l'autonomia elettrica sono determinati in base ai requisiti tecnici e alle specifiche dei regolamenti europei (CE) 715/2007 e (UE) 2017/1151 e successive modifiche. Le procedure di prova standard applicate consentono il confronto tra diversi tipi di veicoli e diversi produttori.

2 Solo per uso su pista.

3 MagneRide® è un marchio di BWI Group.

4 Non guidate mentre siete distratti. Utilizzare i sistemi a comando vocale quando possibile; non utilizzare dispositivi portatili durante la guida. Alcune funzioni possono essere bloccate quando il veicolo è in marcia. Non tutte le funzioni sono compatibili con tutti i telefoni.

5 Richiede un telefono con servizio dati attivo e un software compatibile. Il SYNC 4 non controlla i prodotti di terze parti durante l'uso. Le terze parti sono le uniche responsabili delle rispettive funzionalità.

6 L'applicazione FordPass, compatibile con piattaforme smartphone selezionate, è disponibile tramite download. Si applicano le tariffe dei messaggi e dei dati. FordPass Connect, l'app FordPass e il Connected Service gratuito sono necessari per le funzioni remote (vedere i termini FordPass per i dettagli). Il Connected Service e le funzioni dipendono dalla disponibilità della rete mobile Vodafone o di un partner Vodafone. L'evoluzione della tecnologia, delle reti mobili e della capacità del veicolo può limitare la funzionalità e impedire il funzionamento delle funzioni connesse. Il Servizio Connected esclude l'hotspot Wi-Fi.

7 BANG & OLUFSEN© 2021 e B&O© 2021. BANG & OLUFSEN™ e B&O™ sono marchi registrati del Gruppo Bang & Olufsen. Concessi in licenza da Harman Becker Automotive Systems Manufacturing Kft. Tutti i diritti riservati.

8 Le funzioni di assistenza alla guida sono supplementari e non sostituiscono l'attenzione, la capacità di giudizio e la necessità di controllo del veicolo da parte del conducente. Non sostituiscono la guida sicura. Per i dettagli e le limitazioni, consultare il Manuale d'uso.

9 Le funzioni possono richiedere l'attivazione.

10 Nelle regioni consentite dalla legge.

 


mercoledì 24 agosto 2022

Asphalt 8 Fordzilla.


La P1 del Team Fordzilla debutta nel videogame per smartphone “Asphalt 8”







Colonia, GERMANIA – 24 agosto 2022 - La P1 del Team Fordzilla (TFZ-P1), l’auto da corsa virtuale di Ford creata in collaborazione con la community dei giocatori, è pronta a scendere in strada - e non solo- facendo il suo debutto nel popolarissimo gioco per smartphone dedicato alle corse “Asphalt 8: Airborne”.

 

Per l’occasione, la TFZ-P1 sarà presente nel gioco, che dal lancio ad oggi conta circa 500 milioni di download, gareggiando su oltre 75 tracciati differenti con la possibilità di effettuare impressionanti salti in aria. Il veicolo rappresenta un premio speciale per tutti coloro che prenderanno parte al festival in-game, in programma il prossimo 2 settembre e della durata di 10 giorni, in concomitanza con uno dei più grandi aggiornamenti del gioco.

 

La comparsa della TFZ-P1 in Asphalt 8 darà ai fan anche la possibilità di vedere il veicolo in una nuova variante di colori, otto tra cui scegliere. Velocità massime virtuali fino a 435 km/h (270 mph) - con un nitro-boost aggiuntivo di circa 48 km/h (29 mph) - e un’accelerazione fino a 100 km/h (62 mph) in soli 1,12 secondi per un’esperienza adrenalinica.

 

L'annuncio arriva in vista della Gamescom 2022 di Colonia, in Germania, che si terrà dal 24 al 28 agosto: in quest’occasione l’Ovale Blu e il Team Fordzilla presenteranno una nuova postazione di gioco brandizzata e il nuovo Ford Bronco.

 

TFZ-P1

 

Il viaggio dell'auto da corsa TFZ-P1 è iniziato nel marzo 2020, quando alla community di giocatori è stato chiesto di votare e scegliere su Twitter le caratteristiche dell’auto, tra cui la configurazione dei sedili, la posizione del motore e l’abitacolo. In questa fase, sono stati raccolti circa 250.000 voti da parte dei fan.

I designer di Ford hanno quindi presentato progetti basati su queste caratteristiche: per gli esterni la scelta è ricaduta sui disegni di Arturo Ariño, mentre per gli interni il progetto è di Robert Engelmann. Solo tre mesi dopo aver rivelato il progetto finale, un modello in scala reale del veicolo è stato presentato alla Gamescom 2020.

Da allora, il concept si è evoluto fino a diventare un simulatore di corse e poi una piattaforma di live-streaming, arricchendosi, nel corso del tempo, con diverse rifiniture esterne come una vernice arancione riflettente sperimentale. Più recentemente, la TFZ-P1 è tornata nel mondo virtuale con l’introduzione in un popolare gioco di corse per console.

 

Gameloft® e Asphalt 8

 

Gameloft® è un editore francese di videogiochi con sede a Parigi che si focalizza principalmente sul mercato dei giochi per smartphone. Leader nello sviluppo e nella pubblicazione di videogame, l’azienda si è affermata tra i principali innovatori del settore fin dal 2000. Distribuisce i suoi giochi in oltre 100 Paesi e impiega 3.600 persone in tutto il mondo. Ogni mese, 58 milioni di utenti unici possono essere raggiunti dagli inserzionisti nei giochi Gameloft® attraverso Gameloft® for brands, un'offerta B2B leader dedicata a marchi e agenzie. Gameloft® è una società di Vivendi.

 

Asphalt 8 è stato lanciato nel 2013 ed è uno dei venti giochi per diverse piattaforme che sono passati sotto la bandiera di Asphalt. È giunto all'ottavo capitolo e, oltre a ricevere il plauso della critica, è diventato uno dei giochi di corse mobili più scaricati sia su iOS che su Android mettendo a disposizione dei gamers oltre 300 veicoli su licenza. I giocatori hanno trascorso più di 3,5 miliardi di ore giocando ad Asphalt 8, percorrendo circa 2,2 miliardi di chilometri in derapata.

 

Team Fordzilla

 

L'evento Gamescom di quest’anno segna il terzo anniversario della prima squadra di eSports di Ford. In questi tre anni, i componenti del Team Fordzilla hanno gareggiato ai massimi livelli sul palcoscenico delle corse virtuali ed hanno preso parte a diverse attività di Ford, tra cui il programma Driving Skills for Life per promuovere tra i giovani abitudini di guida più responsabili. Il Team Fordzilla ha inoltre sostenuto il Ford Gaming Transit, un van appositamente convertito per offrire giochi accessibili a bambini con esigenze fisiche specifiche.

 

Quotes

 

“Siamo davvero orgogliosi dei tre pilastri principali per cui Asphalt è famoso: veicoli esclusivi ad alto numero di ottani, gare adrenaliniche e una grande varietà di modalità di gioco. Scegliamo con cura ogni auto da implementare nel gioco. Il passaggio da un’idea a un’esperienza di gioco reale è lungo. Ecco perché apprezziamo ogni auto di Asphalt 8 e siamo felici di accogliere il Team Fordzilla P1 nella nostra famiglia!”.

                                                                               Kirill Sergienko, Asphalt 8 game manager, Gameloft®.

 

“Il gioco su smartphone è un’area completamente nuova da esplorare per noi e non potremmo essere più felici di avere la TFZ-P1 nella gamma di un franchise così popolare e conosciuto. Abbiamo sempre pensato che l’auto assomigliasse un po’ a un’astronave, ora finalmente potremo ammirarla nei fantastici salti di questo gioco!”.

                                                                                                                              Emmanuel Lubrani, Team Fordzilla 





 

lunedì 18 luglio 2022

Jeep esce dal gruppo cinese GAC.

Stellantis realizza un approccio “asset-light” per far crescere il marchio Jeep® in Cina e negozia la cessazione della joint venture locale con il Gruppo GAC



  • Stellantis si concentrerà sul supporto ai clienti Jeep® in Cina grazie alla gamma elettrificata di veicoli d’importazione e ai concessionari cinesi specializzati.

  • La mancanza di progressi nel piano precedentemente annunciato per l’acquisizione da parte di Stellantis di una quota di maggioranza nella joint venture ha portato il Gruppo GAC e Stellantis ad avviare trattative per la cessazione della joint venture che produce e distribuisce i prodotti Jeep in Cina.

  • Stellantis e GAC procederanno alla ordinata cessazione della produzione locale di Jeep, mentre Stellantis riconoscerà un onere di svalutazione non monetario di circa 297 milioni di euro nei risultati del primo semestre 2022.


AMSTERDAM – A causa della mancanza di progressi nel piano precedentemente annunciato per l’acquisizione da parte di Stellantis di una quota di maggioranza della joint venture GAC-Stellantis, Stellantis N.V. ha annunciato oggi il suo proposito di puntare sulla distribuzione di prodotti d’importazione per il marchio Jeep® in Cina, per sfruttare il potenziale del marchio e dei suoi modelli iconici attraverso un approccio “asset-light”.

Stellantis collaborerà con il Gruppo GAC per una ordinata cessazione della joint venture costituita nel marzo 2010, che negli ultimi anni è stata in perdita, e riconoscerà un onere di svalutazione non monetario di circa 297 milioni di euro nei risultati del primo semestre 2022.

Il marchio Jeep continuerà a rafforzare la propria offerta in Cina con una più ampia gamma di veicoli d’importazione elettrificati, destinati a superare le aspettative dei clienti cinesi.

 



lunedì 6 giugno 2022

Camaro 2024

La Chevy Camaro del 2024 riceverà un pacchetto speciale di addio

L'attuale sesta generazione della Chevy Camaro è destinata a tramontare nel 2023 come modello dell'anno 2024. Per celebrare la sua partenza, la Chevy Camaro del 2024 sarà offerta con un pacchetto speciale di "addio".Il pacchetto speciale "d'addio" per la Chevy Camaro 2024, ancora senza nome, sarà offerto in vari livelli di allestimento, tra cui probabilmente LT, LT1, SS e ZL1. Il pacchetto sarà probabilmente limitato agli esterni e agli interni, senza modifiche al motore o alle sospensioni rispetto al modello standard, dato che le risorse di sviluppo sono state sottratte alla Chevy Camaro da circa due anni.Pertanto, il presunto aggiornamento della versione della Cadillac CT5-V Blackwing del motore a benzina 6.2L V8 LT4 sovralimentato, con una potenza di 668 cavalli e una coppia di 659 libbre-piedi, è altamente improbabile. I modelli Chevy Camaro ZL1 sono equipaggiati con il motore a benzina 6.2L V8 LT4 sovralimentato, ma la potenza è di 650 cavalli e 650 libbre di coppia. Inoltre, anche l'indiscrezione secondo cui la Chevy Camaro potrebbe adottare le sospensioni Magnetic Ride Control 4.0 è altamente improbabile.

La mancanza di aggiornamenti alle sospensioni e al gruppo propulsore per gli ultimi anni della sesta generazione della Chevy Camaro può essere imputata a costi di emissioni e/o di convalida interna che semplicemente non possono essere giustificati per la marca in questo momento.

La sorte del leggendario modello dopo questo periodo rimane incerta. Una possibilità è che la Chevy Camaro venga riportata in vita come nuova berlina EV ad alte prestazioni, in concomitanza con il passaggio di General Motors a un futuro completamente elettrico. 😒😒😒

giovedì 10 febbraio 2022

Ford Ranger rinnovato.

La nuova generazione di Ford Ranger Raptor si spinge oltre i limiti: annunciata la data del reveal.


DUNTON, Regno Unito, 10 febbraio 2022 - Ford Motor Company ha annunciato che svelerà la versione più estrema della nuova generazione del Ranger il prossimo 22 febbraio alle 08:00 CET, sul canale YouTube di Ford of Europe.

Sviluppato da Ford Performance per gli appassionati di fuoristrada, il Ranger Raptor di nuova generazione è stato progettato con una tecnologia ancora più intelligente con l’obiettivo di creare il Ranger più audace di sempre.

In attesa del reveal globale, è possibile “spiarlo” al link di seguito: https://youtu.be/9XMUq_mTDL8

 

giovedì 9 dicembre 2021

Cadillac XT4


Provata la Cadillac XT4



  • Provata dopo una lunga attesa dovuta alle contingenze attuali e alla crisi dei chip elettronici ecco la Cadillac XT4. Qui il mio primo approccio con la novità proveniente dagli USA: https://motori.ilgiornale.it/cadillac-xt4-e-anche-un-po-italiana/
  • Moderno SUV della casa americana, ideato in chiave europea, dimensioni compatte, massa relativa, brillante nelle prestazioni la XT4 si presenta sul mercato italiano come una alternativa alle auto un po’ “mainstream” che hanno riempito le vie delle nostre città: si perchè l’obiettivo dichiarato sono BMW, Audi e Volkswagen, acquistate forse senza troppa riflessione da molti che preferiscono assomigliare ai tanti.

Certamente questa vettura verrà selezionata da chi vuole uscire dal gregge dominato dai teutonici.

Materiali di pregio negli interni, molta tecnologia: mi ha colpito il ripetitore a vibrazioni che si interfaccia tramite il sedile di guida con i glutei 😳: mi spiego meglio, i “bip” che informano della presenza di ostacoli, ciclisti e pedoni nelle vicinanze vengono accompagnati da un inaspettato toccamento nelle Vostre terga attuato da una invasiva vibrazione locale… Si può, per  fortuna, escludere.

Abbastanza agile, la versione provata è dotata del moderno propulsore Turbo a benzina dotato di 200 hp, che si mostra all’altezza di tutte le situazioni: ha un allungo notevole e spinge magistralmente anche solo con un filo di gas, ma non sopporta di essere messo alla corda: schiacciando a fondo il pedale dell’acceleratore le prestazioni sono ottime però la tonalità emessa dal propulsore diventa un fastidioso ronzio ad alto volume che riesce a penetrare nell’abitacolo ampiamente isonorizzato, che permette normalmente una conversazione senza alzare il volume della voce.

Il cambio a nove marce è studiato per tenere il motore nel momento di coppia più adatto alla situazione, però, forse, un cambio coì frazionato non è adatto ad un pacioso veicolo da famiglia: diciamo che è un preziosismo di marketing, un blasone in più di cui si poteva fare a meno. La casa comunica che è possibile un consumo di circa 8 l/100 km a velocità costante, merito anche del sistema che spegne due cilindri e permette di ridurre i consumi.

La tenuta di strada è rassicurante anche se portata agli estremi, ricordo ancora che è un’auto da famiglia, che risulta sorprendentemente agile.

Gli interni sono semplici ed eleganti, merito di una “designer” italo-americana che lavora per la General Motors.


Non è l’unico tocco nostrano: infatti il motore della versione diesel è stato progettato a Torino presso il centro GM Powertrain caso più unico che raro di collaborazione fra una casa automobilistica e l’università, in questo caso il Politecnico della città sabauda. Il display non è invasivo come su molte vetture recenti che tendono a distrarre il conducente con schermi di dimensioni televisive che costringono distogliere lo sguardo dalla strada,

Molto interessante la funzione che simula la vista dall’alto, grazie alle numerose telecamere, che permette monovre millimetriche, unite ai già citati sensori a toccamento…

Bei cerchioni in lega, ottimi pneumatici, trazione sicura garantita dal differenziale a doppia frizione che fornisce la coppia alla ruota che ne ha più necessità, ovviamente il veicolo è dotato di trazione integrale. Velocità max. 210 kmh, prezzo dai € 49.480 (dato fornito dal distributore per l’Italia).

Insomma una scelta fuori dal comune ma di grande soddisfazione.


2.0T Benzina AWD

  • Cilindrata: 2.0L 
  • Alimentazione: Benzina
  • Classe di Emissione: Euro 6D
  • Potenza max: 230CV (169 kW)
  • Coppia max: 350 Nm
  • Consumi misto (l/100km): 8.8
  • Emissioni di CO2 (g/km): 213
  • Trasmissione: Cambio automatico 9 rapporti con controllo elettronico
  • Lunghezza: 4.599 mm
  • Larghezza: 1.881 mm
  • Altezza: 1.627 mm
  • Passo: 2.779 mm
  • Bagagliaio: 1.385/637 L 
  • Velocità max. 210 km/h

domenica 31 ottobre 2021

Mach-E ottiene le 5 stelle


Ford Mustang Mach-E ottiene le 5 stelle per la sicurezza e l'ambiente




·    Doppio riconoscimento da parte delle autorità indipendenti Euro NCAP e Green NCAP per Ford Mustang Mach-E, che ha ottenuto il massimo punteggio in materia di sicurezza e impatto ambientale

 

·    Il SUV completamente elettrico dell’Ovale Blu ha già ricevuto più di 20 premi e riconoscimenti, assegnati in virtù di elementi che vanno dal design degli interni alla connettività

 

·    La valutazione delle 5 stelle Euro NCAP per la sicurezza si estende così a sei modelli elettrificati di Ford

 

 

COLONIA, Germania, 27 ottobre 2021 – Ford Mustang Mach-E ha ottenuto un doppio riconoscimento aggiudicandosi le 5 stelle nei test Euro NCAP e Green NCAP, un ulteriore tassello che si va ad aggiungere a una lista sempre più lunga di premi e riconoscimenti.

 

Il SUV completamente elettrico di Ford ha ricevuto il punteggio massimo di 5 stelle nelle valutazioni sia da parte dell’autorità indipendente per la sicurezza dei veicoli sia dal programma indipendente che si occupa di promuovere lo sviluppo di auto “pulite”, efficienti dal punto di vista energetico e non dannose per l’ambiente.

 

Le prestazioni di Mustang Mach-E, nei rigorosi crash test per gli occupanti, hanno prodotto punteggi del 92% per la protezione degli adulti e dell'86% per la protezione dei bambini.

 

Anche le tecnologie avanzate di assistenza alla guida di serie, tra cui l’Intelligent Adaptive Cruise Control con Stop & Go e Lane Centring, il Pre-Collision Assist con Auto Emergency Braking, e il Lane-Keeping System con Blind Spot Assist, hanno contribuito al raggiungimento del massimo punteggio in ambito di sicurezza. Valutazione piena è stata assegnata al SUV anche per quanto concerne le tecnologie di mantenimento della corsia.

 



Alimentata da un propulsore elettrico con zero emissioni, capace di offrire fino a 610 km di autonomia di guida completamente elettrica (ciclo WLTP), Mustang Mach-E ha ottenuto il massimo del punteggio anche per quanto riguarda le categorie “aria pulita” e “gas serra” nelle valutazioni di Green NCAP.

 

Nella categoria “efficienza energetica” è stato assegnato un punteggio del 94% con il superamento a pieni voti dei test di laboratorio in condizioni sia di freddo sia di caldo.

 


"Mustang Mach-E è stata sviluppata ex novo come veicolo completamente elettrico, quindi, abbiamo potuto lavorare sulla sicurezza e sulle prestazioni ambientali in ogni aspetto del veicolo” ha affermato Stuart Southgate, Director, Safety Engineering, Ford of Europe. " Il risultato è che i clienti possono essere sicuri di guidare un veicolo che si prende cura di loro tanto quanto si prende cura dell'ambiente".

 

I nuovi riconoscimenti di Euro NCAP e Green NCAP si uniscono a una lista che annovera già oltre 20 premi per Mustang Mach-E in tutto il mondo, dall’ iF DESIGN AWARD per l'integrazione dei diffusori premium B&O Sound System, al Connected Car Manufacturer Award, conquistato da Ford nell’ambito degli Automobile Awards di MOTUL per la sua tecnologia SYNC di nuova generazione.